APPRENDISTATO PROFESSIONALIZZANTE: ASSUNZIONI IN DEROGA AI LIMITI D’ETA’

APPRENDISTATO PROFESSIONALIZZANTE: ASSUNZIONI IN DEROGA AI LIMITI D’ETA’

Si fa riferimento alle agevolazioni di natura contributiva ed economica previste per le assunzioni  di apprendisti professionalizzati senza limiti di età percettori dell’indennità di mobilità o di indennità NASPI.

In particolare, l’INPS conferma il regime contributivo agevolato per i primi 18 mesi a favore del datore di lavoro (contributi c/DdL 11,61% e c/dipendente 5,84%). La cancellazione dal 1° gennaio 2017 delle liste di mobilità e delle relative assunzioni agevolate dei lavoratori in mobilità (artt. 8 e 25, L. n. 223/1991) non determina in venir meno del particolare regime previsto per le assunzioni in contratto di apprendistato professionalizzante di lavoratori beneficiari dell’indennità di mobilità (art. 47, D.Lgs. n. 81/2015).

Analoga possibilità di assunzione con contratto di apprendistato professionalizzante in deroga ai limiti di età è prevista per i percettori di trattamenti di disoccupazione (NASpI,  ASpI, MiniASpI e DIS-COLL) per i quali:

  • è applicabile il regime contributivo ordinario previsto per gli apprendisti: contributi c/DdL 11,61% e c/dipendente 5,84% per massimo 36 mesi elevabili a 60 mesi nel settore dell’artigianato edile e non;
  • è applicabile la riduzione dell’aliquota contributiva a carico dei datori di lavoro che occupano alle proprie dipendenze un numero di addetti pari o inferiore a 9 (1,5% per il primo anno di contratto, 3% per il secondo anno e 10% per gli anni successivi al secondo);
  • non è previsto alcun incentivo economico in favore dei datori di lavoro a differenza delle assunzioni in apprendistato professionalizzante di percettori di indennità di mobilità (50% dell’indennità residua).

INFO: CNA Fermo, resp. Luciana Testatonda 0734/600288
 

Pubblicato da: Stella Alfieri

Ci dispiace, i commenti sono chiusi per questo articolo.