CARBURANTI. FATTURAZIONE ELETTRONICA: NUOVO SERVIZIO CNA PER LE IMPRESE OBBLIGATE

CARBURANTI. FATTURAZIONE ELETTRONICA: NUOVO SERVIZIO CNA PER LE IMPRESE OBBLIGATE
Dal 1° Luglio prossimo entrerà in vigore l’obbligo di FATTURAZIONE ELETTRONICA per acquisti di carburanti (BENZINA e GASOLIO) per soggetti IVA che vogliono detrarre il carburante sia come costo che come Iva ed in questo sono compresi tutte le imprese ed i professionisti.
A tale proposito evidenziamo che l’acquisto di carburante può essere effettuato solamente attraverso forme di pagamento tracciabili, tra cui carte di credito, di debito o carte prepagate e ricaricabili, pena l’indetraibilità dell’Iva e la non deducibilità del costo del carburante dal reddito!
Il soggetto erogatore (Stazione di Servizio) dovrà emettere fattura elettronica all’acquirente.
Anche i Consorzi o Cooperative che acquistano all’ingrosso i carburanti per i soci debbono emettere fattura elettronica nei confronti di questi ultimi.
Appare in tutta la sua evidenza che si tratta di un’ulteriore complicazione amministrativa per le imprese che, se da un lato sono chiamate a collaborare nella lotta all’evasione IVA e fruizioni indebite di vantaggi fiscali – il sistema nasce di fatto per questa finalità – dall’altro genera nuovi aggravi sulle imprese, specie quelle che, itineranti sul territorio come quelle dell’autotrasporto, sono chiamate ad attivare nuovi rapporti e nuove modalità di gestione del rifornimento di carburante.

Se sul fronte sindacale continuiamo chiedere che non aggravi la situazione del settore, dall’altra, per “limitare” i disagi, la CNA della Marche ha esteso la propria convenzione esistente per i costi autostradali, anche alla DKV Card, utile, in questo caso, per rifornirsi in tutte le pompe convenzionate (indipendentemente dal marchio anzi ivi comprese le “pompe bianche”) e ricevere un’unica fattura elettronica per tutti i rifornimenti (sia in Italia che all’estero) del mese di riferimento.

Con la carta si potrà ricevere infatti un’unica fattura elettronica al mese (con grande vantaggio burocratico e amministrativo) ed in regime di “reverse charge” ovvero senza l’addebito dell’IVA.
LA DITTA RICEVERA’ UN’UNICA FATTURA ELETTRONICA CON RIEPILOGO DELLE SINGOLE TRANSAZIONI EFFETTUATE DALL’INTERA FLOTTA.
Interessante che la “card” sia valida per oltre 7200 stazioni di servizio in tutta Italia e 43000 stazioni in Europa e che possa essere gestita una APP gratuita che indica le stazioni convenzionate DKV più vicine e il minor costo carburante rilevato permettendo così un monitoraggio dei miglior costi nei paraggi.
Si tratta di un’opportunità unica in quanto la carta DKV non ha costi di attivazione né richiede fideiussioni o altre garanzie.

INFO: CNA Territoriale di Fermo, 0734/600288


Pubblicato da: Stella Alfieri

Ci dispiace, i commenti sono chiusi per questo articolo.