DURC DI CONGRUITA’: AGGIORNAMENTO IMPORTANTE PER LE AZIENDE IMPEGNATE NELLA RICOSTRUZIONE

DURC DI CONGRUITA’: AGGIORNAMENTO IMPORTANTE PER LE AZIENDE IMPEGNATE NELLA RICOSTRUZIONE

Il 5 luglio scorso è stata pubblicata l’Ordinanza n.58 del Commissario straordinario di Governo per la ricostruzione sisma 2016 riguardante il Durc di Congruità. L’Ordinanza, riguarda l’Attuazione dell’art. 1, comma 2, dell’ordinanza n. 41 del 2 novembre 2017: misure dirette ad assicurare la regolarità contributiva delle imprese operanti nella ricostruzione pubblica e privata.

Con tale Ordinanza, che è entrata in vigore dal 4 agosto scorso, per un periodo di sperimentazione di due anni, viene recepito l’accordo del 7 febbraio scorso e vengono delineate le modalità di rilascio e di applicazione del Durc di congruità, il calcolo dell’incidenza della manodopera, gli adempimenti a carico dei beneficiari, delle imprese e dei tecnici per la ricostruzione pubblica e privata, l’effettuazione del monitoraggio, nell’ambito dell’allegato 2 recante le “Modalità di applicazione del Durc di congruità”. Nell’allegato 3 dell’ordinanza viene, poi, approvato l’elenco prezzi così come aggiornato con il costo della manodopera a seguito del lavoro svolto dal Comitato all’uopo costituito.

Il Durc per Congruità riguarderà soltanto le imprese che effettueranno lavori in cantieri all’interno del cratere sismico attinenti la ricostruzione post terremoto e per quanto concerne i primi e più importanti adempimenti a carico delle imprese e dei  loro consulenti vi è OBBLIGO DI INDICARE IL CANTIERE, conseguentemente, per evitare problemi alle imprese, tutte le denunce mensili riguardanti i lavori terremoto dovranno essere DISTINTE PER CANTIERE.

Tutte le imprese con dipendenti impegnate nella ricostruzione dovranno essere iscritte ad una delle Casse Edili attive e territorialmente competenti nel cratere sismico, anche per presenze / lavori di un solo giorno, siano esse imprese appaltatrici o sub appaltatrici.  Tutte le imprese affidatarie dei lavori edili sono tenute ad applicare ai lavoratori dipendenti che rientrano nel campo di applicazione del CCNL dell’Edilizia, i contratti nazionali e territoriali riconosciuti, quindi, stipulati dalle AA.SS. Datoriali e Sindacali comparativamente più rappresentative.

La verifica della Congruità sarà compito esclusivo delle Casse Edili competenti per territorio, le stesse provvederanno al monitoraggio delle imprese e dei lavoratori impegnati nei cantieri della ricostruzione; soltanto le Casse Edili rilasceranno la Congruità legata al DURC On Line che rimarrà quale strumento generale di Regolarità Contributiva.

INFO: CNA Territoriale di Fermo, resp. Nicolas Baldini, 0734/992746

Pubblicato da: Stella Alfieri

Ci dispiace, i commenti sono chiusi per questo articolo.