PREMIO FEDELTA’ AL LAVORO: RICONOSCIMENTI PER SEI ASSOCIATI CNA IERI IN CAMERA DI COMMERCIO

PREMIO FEDELTA’ AL LAVORO: RICONOSCIMENTI PER SEI ASSOCIATI CNA IERI IN CAMERA DI COMMERCIO

Si è tenuta ieri mattina nella sede dell’ente camerale di Fermo la cerimonia di consegna dei riconoscimenti del Premio Fedeltà al Lavoro e Progresso Economico, alla presenza dei vertici della Camera di Commercio e delle autorità.

Sono stati sei gli imprenditori associati alla CNA di Fermo tra i trenta premiati:

Donato Santarsieri –  imprenditore alla guida  di un’impresa da oltre 35 anni per aver contribuito  in modo significativo allo sviluppo economico e sociale del territorio fermano.

Impegno costante a mantenere un team di lavoro motivato ed efficiente per soddisfare le esigenze del cliente. Questa la filosofia del signor Donato della Santarsieri Motors nata a Torino nel 1970. Poco dopo diventa officina autorizzata Fiat e nel 1972 entra nel mondo della corse nei campionati italiani su pista e in salita. Nel 1973 il passaggio a Renault fino ad arrivare al 1990 quando viene venduta l’azienda torinese, attualmente ancora esistente, e si trasferisce a Porto Sant’Elpidio ottenendo subito il prestigioso marchio Mercedes. Come una grande famiglia l’azienda è composta da personale costantemente formato per poter crescere professionalmente e assecondare gli acquirenti di auto con un elevato contenuto tecnologico. Ancora oggi lo staff non disdegna di divertirsi in pista nel campionato italiano auto storiche ottenendo un titolo italiano nel 2007 e ben due nel 2008.

Alessandra Corradini – imprenditrice alla guida di un’impresa da oltre 30 anni per aver contribuito a favorire la creatività, la conciliazione dei tempi di vita e di lavoro, lo sviluppo economico e sociale del territorio fermano.

La palestra Colosseum è stata inaugurata il 16 maggio 1987, nata dalla passione per il fitness di Alessandra Corradini e suo marito Loris Lupacchini. In 30 anni tante generazioni del comprensorio fernmano si sono allenate al Colosseum, e tante sono state le iniziative, come le lezioni in spiaggia, che hanno fatto nascere anche nuove amicizie. Purtroppo una tragedia, nel 2001, ha stravolto la vita di Alessandra con la scomparsa improvvisa del marito Loris fondatore della palestra. Nonostante questa tragedia Alessandra, con una bimba piccola da crescere, non si è rassegnata ed ha voluto continuare questa avventura facendo del Colosseum una delle realtà sportive più longeve e di successo del territorio, guadagnandosi la stima e l’affetto di tutti i suoi iscritti. Un successo che prosegue oggi con orgoglio, nel ricordo di Loris e con l’immenso amore della loro figlia Beatrice che nel frattempo è cresciuta diventando una valida spalla per la mamma Alessandra.

Marta Cocci – giovane imprenditrice che ha contribuito in modo significativo allo sviluppo dell’iniziativa imprenditoriale favorendo la crescita economica e sociale del territorio fermano

Parola d’ordine determinazione. Marta Cocci, 26 anni di Monteleone di Fermo,  insieme al fratello aveva deciso di mettersi alla guida dell’azienda del padre l’Apicoltura Sibilla. Una passione generazionale. Poi è arrivato il terremoto. L’impresa agricola si è  trovata con le macerie delle case sopra le arnie, ovvero le costruzioni dove s’insediano le api. L’attività ha rischiato di finire prima ancora di cominciare. La tenacia, la voglia di farcela, una grandissima forza di volontà hanno fatto la differenza e oggi l’azienda vanta 320 arnie che producono 150 quintali di miele l’anno. Un prodotto di qualità elevatissima tanto da essere  richiesto anche da altre regioni d’Italia.

Cinzia Gravucci – giovane imprenditrice che ha contribuito in modo significativo allo sviluppo dell’iniziativa imprenditoriale  favorendo la crescita economica e sociale del territorio fermano

“Dai monti Sibillini il dolce frutto della natura”. Questo lo slogan simbolo de “Le Spiazzette”, l’azienda agricola specializzata nella produzione di confetture preparate con la miglior frutta del territorio montano.  Il sisma del 24 agosto e le forti scosse che si sono succedute dalla sera del 26 ottobre hanno messo a dura “Le Spiazzette” . Nonostante queste difficoltà, la passione per il territorio, lo spirito giovane e la tenacia hanno spinto i titolari a non arrendersi rinforzando ancora di più il profonde legame con la montagna e i suoi prodotti. Primi tra tutti le Mele Rosa dei Sibillini, un tesoro che era stato quasi completamente abbandonato ma che da qualche anno è tornato in coltura, grazie al meticoloso lavoro della Comunità Montana dei Sibillini.

Franco Ciucani – imprenditore che ha contribuito alla valorizzazione delle produzioni tipiche e tradizionali del territorio fermano

Custode di una delle attività artigianali simbolo del nostro territorio. Ha portato avanti il suo lavoro ininterrotto da oltre 41 anni restando come titolare dell’impresa fino a 31 dicembre 2016. Un passione che è poi stata trasmessa a suo figlio, che attualmente  è amministratore e socio. Una continuità all’insegna del passaggio generazione. Il signor Franco è impegnato in prima linea anche in Cna di cui rappresenta una figura storica della presidenza con un lavoro costante nei diritti sindacali e nella promozione dell’artigianato locale.

Salvatore Pallotti – imprenditore che ha contribuito alla valorizzazione delle produzioni tipiche e tradizionali del territorio fermano

Nato a Belmonte Piceno, il signor Salvatore, classe 1967, rivela sin da giovanissimo un estro creativo non comune e spiccate doti manuali. Frequenta l’istituto d’Arte Preziotti di Fermo sotto la guida di prestigiosi nomi come Giuseppe Prende, Salvatore Fornarola e Costanzo Corrina. Già durante l’ultimo anno di scuola d’arte, nel 1985, viene premiato a Lodi per la progettazione e realizzazione di una lampada in ceramica avveniristica  tutt’oggi ancora esposta nella scuola. Nel 1989  apre a Servigliano il suo laboratorio ‘Il Decoro’ e contemporaneamente condivide tecniche e aggiornamenti con i maestri settentrionali. Nei quasi 30 anni di attività Salvatore è riuscito a mantenere la cultura del lavoro manuale, all’insegna della creatività, ingegno, tradizione e innovazione. Un lavoro che pone il suo atelier ai massimi livelli, anche per la qualità dei materiali, con clienti che arrivano da tutta Italia e dall’estero. 

 

 

Pubblicato da: Stella Alfieri

Ci dispiace, i commenti sono chiusi per questo articolo.