FINE DELLO STATO DI EMERGENZA: ECCO COSA CAMBIA CON IL NUOVO DECRETO

FINE DELLO STATO DI EMERGENZA: ECCO COSA CAMBIA CON IL NUOVO DECRETO

Si conclude oggi lo stato di emergenza Covid19 e, con esso, le misure restrittive alle libertà personali adottate negli ultimi anni.

Per assicurare una transizione progressiva alla normalità, vengono prorogate alcune delle misure di contrasto alla diffusione dell’epidemia con il DL 24 marzo 2022, n. 24, entrato in vigore dal 25 marzo 2022.
Riassumendo, il percorso graduale di uscita dallo stato di emergenza prevede che a partire da DOMANI,  1^ aprile 2022:

  • si sciolga formalmente il Comitato tecnico scientifico (CTS);
  • si concluda il compito del Commissario Straordinario per l’emergenza, alcune delle funzioni per il completamento della campagna vaccinale e per l’adozione di altre misure di contrasto alla pandemia, saranno affidate ad una Unità, temporaneamente istituita, fino al 31.12.2022;
  • la fine dei poteri emergenziali del Capo della Protezione civile;
  • fino al 31.12.2022 e in relazione all’andamento epidemiologico, il Ministro della Salute può, con propria ordinanza, disciplinare gli ingressi nel territorio nazionale e adottare e aggiornare linee guida e protocolli volti a regolare lo svolgimento in sicurezza dei servizi e delle attività;
  • la fine del sistema di zone/regioni colorate;
  • l’eliminazione definitiva delle quarantene precauzionali, ai contatti stretti con persone positive è applicato il solo regime dell’auto sorveglianza (10 gg di mascherina FFP2 al chiuso o in caso di assembramenti + test antigenico rapido alla comparsa di sintomi e, se ancora sintomatici, al 5° giorno successivo all’ultimo contatto con il soggetto positivo al Covid19);
  • il graduale superamento del green pass base e del rafforzato;
  • il graduale superamento dello smart working semplificato.

Per quanto riguarda i Protocolli aziendali che hanno impegnato le aziende in questi due anni di emergenza, pur non essendo presente nel DL una indicazione esplicita di proroga, si raccomanda di adottare in merito un atteggiamento prudenziale.

Resta aperta inoltre la possibilità, per il Ministero della Salute, di adottare/aggiornare attraverso Ordinanza, le linee guida e protocolli che riterrà necessari a partire dal 1^ aprile al 31.12.2022.

Leggi nel dettaglio tutte le misure previste dal decreto

Pubblicato da: Stella Alfieri

Ci dispiace, i commenti sono chiusi per questo articolo.