INAUGURATA LA NUOVA SEDE CNA MARCHE SUD: VIA SALVO D’ACQUISTO N.123, FERMO

GRANDE festa, lo scorso sabato 8 agosto, per l’inaugurazione della nuova sede della Cna Provinciale di Fermo, in via Salvo D’Acquisto n.123.

Il taglio del nastro è avvenuto alla presenza dei maggiori rappresentanti delle istituzioni e delle associazioni imprenditoriali del territorio. Sono intervenuti, fra gli altri, il sindaco Paolo Calcinaro, l’assessore regionale Fabrizio Cesetti, il consigliere regionale Francesco Giacinti, il viceprefetto Francesco Martino, il presidente della Camera di Commercio Graziano Di Battista, il consigliere provinciale Stefano Pompozzi, il sindaco di Porto Sant’Elpidio Franchellucci, il presidente della Fondazione Carifermo Alberto Palma e il presidente Cna Marche Gino Sabatini.

A fare gli onori di casa Paolo Silenzi (presidente Cna) e Alessandro Migliore (Direttore Cna) i quali, dopo la benedizione impartita da don Alfredo Giordani, hanno guidato gli ospiti alla visita dei nuovi locali.

«È un bel giorno per la Cna e per tutti i suoi associati. Il cambio di sede è un importante segnale che lanciamo alle imprese per ricostruire uno scenario di fiducia e per ribadire che Cna non le lascerà mai sole – ha sottolineato Silenzi – Questo trasferimento è anche la base per un altro grande progetto che vede coinvolte, oltre alla Cna di Fermo, quelle di Macerata ed Ascoli per creare la Cna Marche sud. La posizione strategica della nuova residenza in via Salvo D’Acquisto, baricentrica e funzionale rispetto alle altre province, ci permetterà di svolgere sin da subito servizi interprovinciali. Da questa nuova sede lanciamo un messaggio importante al tessuto economico: collaborando in maniera sinergica possiamo raggiungere dei grandi obiettivi». Sull’importanza di lavorare insieme e di puntare all’internazionalizzazione hanno insistito anche Cesetti, Calcinaro, Pompozzi e Di Battista.

Il direttore Migliore ha ringraziato i dipendenti Cna per l’encomiabile lavoro svolto nelle fasi di trasloco e ha evidenziato l’importanza del cambio di sede: «La sede è più accessibile e soprattutto più visibile. Molti si sono presentati per conoscere i servizi che mettiamo a disposizione dei nostri associati».

Testo raccolto da Nicholas Arbusti

Pubblicato da: Stella Alfieri

Ci dispiace, i commenti sono chiusi per questo articolo.