OBBLIGO DI POS: LE SANZIONI SLITTANO AL 1° GENNAIO 2023

OBBLIGO DI POS: LE SANZIONI SLITTANO AL 1° GENNAIO 2023

Con una modifica al decreto di attuazione del PNRR approvato alla Camera è stato stabilito al 1° gennaio 2023 la possibilità di incorrere in sanzioni a tutti gli esercenti che non accetteranno pagamenti con i POS (bancomat, carte di credito).

L’obbligo di accettare pagamenti elettronici a mezzo Pos è in essere già dal 30 giugno 2014 ma fino ad oggi  la mancata previsione di uno specifico regime sanzionatorio in caso di mancata accettazione del pagamento POS ha indotto alcuni esercenti e professionisti a non dare seguito alla disposizione.

Inizialmente l’introduzione delle sanzioni era previsto a partire dal 1° gennaio 2022, ora il nuovo termine è quello del 1° gennaio 2023.

Le multe potranno arrivare fino a 30 euro, cui si deve aggiungere il 4% del valore della transazione rifiutata.

Il provvedimento si inserisce nel più ampio paniere degli interventi contro l’evasione fiscale, che già prevede un credito d’imposta per l’acquisto, il noleggio o l’utilizzo di strumenti che consentono forme di pagamento elettronico e per il collegamento con i registratori telematici, nonché l’incremento (dal 30 al 100%) del bonus riconosciuto agli esercenti attività d’impresa per le commissioni POS maturate nel periodo dal 1° luglio 2021 al 30 giugno 2022.

Pubblicato da: Stella Alfieri

Ci dispiace, i commenti sono chiusi per questo articolo.