TURISMO: CONTRIBUTI PER CHI SI METTE IN RETE

Mercoledì 11 novembre u.s. il Ministero dei Beni Culturali ha pubblicato un bando per l’assegnazione di contributi alle aggregazioni composte da piccole e micro imprese che operano nel settore del turismo.
Al beneficio sono ammesse le imprese associate attraverso un “contratto di rete”, un’associazione temporanea di imprese (ATI), un consorzio o società consortile già costituiti o che verranno costituiti formalmente entro 90 giorni dalla data di pubblicazione del bando.
Le aggregazioni devono essere formate da un numero minimo di 10 imprese, piccole e micro e almeno l’80% delle imprese partecipanti deve essere rappresentato da imprese turistiche.
Tra le iniziative ammissibili figurano le attività che consentono l’utilizzo di tecnologie innovative di promo-commercializzazione on line, la creazione di pacchetti turistici innovativi e lo sviluppo di strumenti di social marketing.

Il contributo consiste in un finanziamento a fondo perduto pari a 200 mila euro per ciascun progetto di rete.
I progetti devono prevedere spese ammissibili complessivamente non inferiori a 400 mila euro.
L’impresa capofila dovrà registrarsi sulla piattaforma telematica che sarà messa a disposizione dal Ministero dei beni culturali sul proprio sito.
La compilazione della domanda potrà essere effettuata a partire dalle ore 10 del 14 dicembre 2015.
L’invio dell’istanza dovrà avvenire entro le ore 16 del 15 gennaio 2016.

Leggi la Scheda di sintesi del provvedimento e il testo del Bando_Reti_Impresa_Settore Turismo _ 11.11.2015

Pubblicato da: Stella Alfieri

Ci dispiace, i commenti sono chiusi per questo articolo.