COVID: GREEN PASS, VACCINI E LAVORO. LE REGOLE AGGIORNATE

COVID: GREEN PASS, VACCINI E LAVORO. LE REGOLE AGGIORNATE

Il susseguirsi di Decreti governativi e le successive modifiche in fase di pubblicazione in Gazzetta Ufficiale, hanno generato confusione e incomprensione nelle diverse interpretazioni. Ecco 15 domande e risposte utili alle imprese e ai lavoratori per orientarsi.

1. Dove è necessario l’utilizzo del Super Green Pass?

Il certificato verde rafforzato serve per accedere a:

  • Alberghi e strutture ricettive;
  • feste conseguenti alle cerimonie civili o religiose;
  • sagre e fiere;
  • centri congressi;
  • servizi di ristorazione all’aperto;
  • impianti sciistici;
  • palestre, piscine , centri natatori, sport di squadra e i centri benessere anche all’aperto
  • centri culturali, centri sociali e ricreativi per le attività all’aperto;
  • aerei, treni e navi;
  • trasporto pubblico locale;
  • bar e ristoranti al chiuso anche per consumare al bancone;
  • luoghi dello spettacolo;
  • palestre e piscine al coperto.

2.Dove è sufficiente ma richiesto il Green Pass base?

Per accedere ai Servizi alla Persona (in attesa della pubblicazione da parte del Governo delle imprese interessate – con tutta probabilità i servizi legati al “Benessere”) e per accedere ai negozi, a banche e uffici pubblici.

 3. Da quando?

Fonti governative hanno confermato che l’obbligo per i “Servizi alla Persona” scatta dal 20 gennaio 2022 mentre per i negozi e le altre attività dal 1° febbraio 2022

4. Quando posso usare la mascherina chirurgica?

All’aperto (obbligatoria) è sufficiente utilizzare la mascherina chirurgica. La stessa mascherina “chirurgica” rimane valida nell’ambito delle attività economiche e sociali (ad esempio ristorazione, attività turistiche e ricettive, centri benessere, servizi alla persona, commercio al dettaglio, musei, mostre, circoli culturali, convegni e congressi, etc.) e nelle situazioni previste nei protocolli di settore.

5. Quando è obbligatoria la mascherina FFP2?

È obbligatoria la mascherina Ffp2 su tutti i mezzi di trasporto, per accedere a spettacoli aperti al pubblico che si svolgono al chiuso o all’aperto nelle sale teatrali, sale da concerto, sale cinematografiche, locali di intrattenimento e musica dal vivo e in altri locali assimilati, eventi e competizioni sportive che si svolgono al chiuso o all’aperto. È obbligatoria la Ffp2 anche su funivie, cabinovie e seggiovie quando nell’impianto ci sono le cupole paravento.

Inoltre la mascherina FFP2 è obbligatoria per le persone che hanno avuto un contatto stretto con un caso confermato positivo al Covid-19 e che, sulla base delle norme in vigore, non sono soggette alla quarantena ma soltanto all’auto-sorveglianza, fino al decimo giorno successivo all’ultima esposizione al soggetto positivo.

 6. Chi è soggetto all’obbligo di vaccinazione?

  • Per i lavoratori pubblici e privati con 50 anni di età;
  • soggetti esercenti le professioni sanitarie e operatori di interesse sanitario;
  • personale scolastico e universitario;
  • Forze dell’ordine

 7. Chi ha più di 50 anni quando deve fare il vaccino?

La prima dose va fatta entro il 1° febbraio.

8. E se non lo fa?

Scatta la multa di 100 euro dell’Agenzia delle entrate. I Controlli partiranno dal 1° febbraio.

9. Per chi ha più di 50 anni quando scatta l’obbligo di green pass rafforzato (vaccinati e guariti) per andare al lavoro?

Il 15 febbraio.

10. Che cosa rischia chi non lo ha?

Sospensione, senza retribuzione; multa da 600 a 1.500 euro se colto sul luogo di lavoro; in caso di reiterata violazione la sanzione è raddoppiata.

11. Ma per gli altri lavoratori basta il green pass base?

Sì, sia nel settore pubblico, sia nel privato.

12 . Come si ottiene e quanto dura il green pass base?

Si ottiene con il tampone. Se rilasciato con l’antigenico è valido 48 ore, con il molecolare dura 72 ore.

13. Quali sono le regole della quarantena per i positivi?

I positivi che sono asintomatici da 3 giorni, con tre dosi o due dosi di vaccino fatte da meno di 120 giorni, devono stare in isolamento per 7 giorni e possono uscire con il test antigenico o molecolare.

14. Se sono stato a contatto con una persona positiva, sono in quarantena?

In caso di contatto stretto con un soggetto confermato positivo al Covid-19, la quarantena preventiva non si applicha

  • alle persone che hanno completato il ciclo vaccinale “primario” (senza richiamo) da 120 giorni o meno
  • alle persone che sono guarite da 120 giorni o meno
  • alle persone che hanno ricevuto la dose di richiamo del vaccino (cosiddetta “terza dose” o “booster”)

15. Se rientro in uno di questi casi, posso muovermi liberamente?

No. Se asintomatico si applica la cosiddetta “auto-sorveglianza”, con obbligo di indossare le mascherine FFP2 fino al decimo giorno successivo all’ultima esposizione al soggetto positivo.
In caso di comparsa di sintomi è prevista l’effettuazione di un test antigenico rapido o molecolare al quinto giorno successivo alla data dell’ultimo contatto stretto. Se il risultato è negativo ma i sintomi persistono si deve fare un altro test al quinto giorno dal contatto, e ottenere risultato negativo per terminare l’auto sorveglianza.

Pubblicato da: Stella Alfieri

Ci dispiace, i commenti sono chiusi per questo articolo.