CREDITO: IRENE MANCINELLI E’ LA DIRETTRICE DEL NUOVO UFFICIO SRGM A FERMO

CREDITO: IRENE MANCINELLI E’ LA DIRETTRICE DEL NUOVO UFFICIO SRGM A FERMO

Irene Mancinelli è la direttrice del nuovo ufficio fermano della SRGM – Società Regionale di Garanzia Marche: la sede si trova all’interno della CNA Territoriale di Fermo, in via Salvo D’Acquisto.

Si tratta del primo effetto concreto della fusione dei confidi marchigiani in SRGM, come spiega il direttore generale CNA Alessandro Migliore: “Il nostro ufficio credito è oggi potenziato, con un numero maggiore di agenti e di personale dedicato al disbrigo di pratiche. Il percorso non è stato semplice, ma grazie alla disponibilità dimostrata da entrambe le parti, siamo riusciti ad avviare la nuova struttura in pochissimo tempo, oltre ad avere il rientro a Fermo di una figura importante come quella del direttore di filiale. Ringrazio Irene Mancinelli per il lavoro di questi giorni concitati, e sono certo che SRGM saprà dare da subito risposte concrete alle imprese”.

Ad anticiparlo è la stessa direttrice, che nella conferenza stampa di presentazione che si è tenuta ieri mattina a Fermo, ha tenuto a ringraziare il direttore Fidimpresa Marche Ascoli e Fermo Massimo Capriotti per il supporto garantito durante le fasi di passaggio: “Fare la sintesi di un processo di fusione iniziato tempo fa – ha detto Mancinelli è stato complesso e articolato, e ha coinvolto istituzioni e associazioni. Dal 2 luglio è una reltà concreta: con il supporto necessario e imprescindibile delle associazioni dalle quali proveniamo, abbiamo l’ambizione di migliorare ancora di più”.

I soci del confidi nel Fermano sono circa 10.000, su 40.000 in tutta la regione: “I territori fermano e maceratese si confermano quelli con la maggiore vocazione al ricorso di garanzie consortili: le novità – ha aggiunto Mancinellisaranno presentate dal direttore generale Luciano Goffi a settembre, ma possiamo anticipare che SRGM potrà mettere in campo la fidejussione diretta, utile soprattutto nelle aree del cratere”.

Pubblicato da: Stella Alfieri

Ci dispiace, i commenti sono chiusi per questo articolo.