NUOVE RISORSE PER L’AREA DI CRISI INDUSTRIALE COMPLESSA DEL DISTRETTO PELLI – CALZATURE FERMANO-MACERATESE

NUOVE RISORSE PER L’AREA DI CRISI INDUSTRIALE COMPLESSA DEL DISTRETTO PELLI – CALZATURE FERMANO-MACERATESE

Ammontano ad oltre 4 milioni di euro le nuove risorse per l’Accordo di programma area di crisi industriale complessa distretto pelli-calzature-fermano-maceratese annunciate dall’assessore regionale al bilancio Guido Castelli.

In particolare, sul bando pubblicato ad agosto con scadenza 7 ottobre scorso a sostegno degli investimenti, e finanziato con fondi del bilancio regionale, il provvedimento adottato in questi giorni dalla Giunta Regionale, prevede l’incremento delle risorse da 4,95 mln euro originari a € 5.948.490,92 (la dotazione disponibile sul Bando arriverà a € 7,1 mln con l’operazione prevista in assestamento). Ciò consentirà di finanziare un numero più elevato di progetti, considerato che sono pervenute 90 richieste per 34 mln € di investimento e 13 mln circa di contributi potenziali erogabili. Si ricorda che il bando finanzia progetti da € 100.000,00 a € 800.000,00 di investimento ammissibile con un contributo a fondo perduto pari al 40% con il regime del “quadro temporaneo Covid” approvato dalla Commissione europea lo scorso marzo e attualmente prorogato al 30/06/2021

Secondo l’assessore regionale circa altri 2 milioni di euro vengono stanziati per l’attivazione delle misure Fesr inerenti alla digitalizzazione delle imprese e la trasformazione dei processi produttivi. Il relativo bando uscirà nei primi mesi del 2021. Si prevede inoltre, che nel caso ci siano nuove risorse disponibili, queste vengano dirottate a beneficio di questa procedura, sostanzialmente per “scorrere” ulteriormente la graduatoria.

Il ritardo con cui l’Accordo è stato sottoscritto dal Governo, secondo la Regione “ha determinato l’esigenza di una forte accelerazione nella approvazione della graduatoria del bando già pubblicato e di far slittare di alcuni mesi l’uscita degli altri bandi. Per questo motivo si è verificata la necessità di spostare le risorse sull’annualità 2021”.

Aggiorneremo su tempi e sviluppi dei provvedimenti e dei bandi in programma.

Pubblicato da: Stella Alfieri

Ci dispiace, i commenti sono chiusi per questo articolo.